Per bioedilizia si intende un sistema di approccio al mondo delle costruzioni il cui principio fondamentale è l’armonizzazione fra le necessità dell’ Uomo e il rispetto della Natura.

Costruire secondo i criteri della bioedilizia significa agire sempre in sintonia con l’ambiente che ci circonda, rispettando la storia dei luoghi, le tradizioni locali e ricorrendo all’impiego di materiali autoctoni sia per quanto riguarda le parti strutturali degli edifici sia per il loro rivestimento interno e/o esterno.

Aspetto fondamentale per la buona riuscita di un fabbricato è, oltre alla scelta del terreno (che dovrebbe essere situato lontano da sorgenti d’inquinamento naturali e/o di orgine umana), il posizionamento dell’edificio privilegiando sempre l’esposizione a sud della facciata principale.

Molti produttori di materiali da costruzioni, pur continuando con una produzione industriale che fa largo uso di prodotti chimici e di materie prime preziose o che necessitano di grandi quantità di energia per la loro lavorazione, stanno cercando di correre ai ripari. Vengono studiate infatti soluzioni che tendono a limitare in qualche modo gli effetti negativi dei prodotti chimici sull’ambiente e sulla salute. Vengono così commercializzati diversi materiali ecologicamente migliorativi.